Vieni a trovarci

scoprirai la bontà dei nostri prodotti

Agriturismo Valle di Luce

Aperti dal Venerdì alla Domenica

  • Image 01
  • Image 02
  • Image 03
  • Image 04
  • Image 05
  • Image 06
  • Image 07

Un pò di storia...

La bellezza del territorio, la rigogliosa vegetazione, le limpide acque del fiume Aniene, nome leggendario che si fa risalire al re etrusco Anio.

Il tutto incorniciato in una valle incantevole, questo era forse il paesaggio che si apriva agli occhi dei nostri avi tanti e tanti secoli fa.

Agli inizi abitarono queste terre il popolo degli Equi, successivamente arrivarono i Romani che dopo aver sconfitto e sottomesso questo popolo con una serie di battaglie nell'anno 304 a.C., fondarono delle colonie, la Tribus Anienis, 299 a.C.

Tutto questo è documentato dal ritrovamento nel 1843 di un monumento l'Efebo Sublacense, visibile ancora oggi all'ingresso di Subiaco, in località S. Angelo. Questo territorio faceva gola ai Romani non solo per la natura selvaggia ed ostile ma anche per l'abbondanza di acqua di cui la valle era ricca. E infatti quando il nome sublaqueum non era ancora una realtà, costruirono ben quattro acquedotti, l'Anio Vetus, l'Aqua Marcia, l'Aqua Clodia, l'Anio Novus. Il luogo, come detto, doveva essere bellissimo ed incantevole tanto da invogliare addirittura l'imperatore Nerone (54-68 d.C.) a farsi costruire tra i monti Taleo e Francolano una maestosa ed imponente villa che si estendeva su una superficie di circa due chilometri e che si dice fosse più vasta e sontuosa di quella dell'imperatore Adriano presso Tivoli. Di essa, resa preziosa dai materiali pregiati utilizzati come il marmo, ed arredata con lusso, ancora oggi si possono ammirare i resti.

Dove siamo

  • Contrada San Nicola, 15
    00028 - Subiaco (RM)

Orari apertura

Dal venerdì alla domenica
pranzo e cena

 

Seguici su

© Copyright 2010 - Azienda agrituristica Valle di Luce di Trombetta Giovanni - Subiaco (RM) - P.I. 07005871004 - Cel. 347 8152138

Powered by ZerolabZ srl